Opzioni binarie: cosa sono e come funzionano?

Opzioni binarie cosa sono e funzionanoLe opzioni binarie, dette anche opzioni digitali, sono una nuova categoria di strumenti finanziari con cui i trader possono ottenere dei profitti, grazie a corsi positivi e negativi. Al contrario di quanto accade con le opzioni classiche, è possibile operare con le opzioni binarie anche in caso di capitali davvero esigui. Per questo motivo le opzioni binarie sono particolarmente interessanti per i trader alle prime armi.

Come funzionano le opzioni binarie?

Per capire meglio opzioni binarie cosa sono, basta tenere a mente che la denominazione “binario” si riferisce direttamente al principio di funzionamento alquanto semplice di questi strumenti per le transazioni. Una opzione può infatti trovarsi in 2 soli stati, ossia “in-the-money” oppure “out-of-the-money”, proprio come avviene nel sistema binario usato in informatica con “1” e “0”. Nel caso del trading si tratta invece di vedere se un'opzione binaria, al termine della propria validità (scadenza), si trova o no “in-the-money”.

Nel caso il trader sia convinto che i corsi siano in rialzo, acquisterà una opzione “Call”, mentre le opzioni “Put” fanno riferimento a corsi in ribasso. Per poter chiudere una transazione in modo positivo, il corso deve aver registrato allo scadere dell'opzione un movimento in salita (rialzo, opzione “Call”) oppure un movimento in discesa (ribasso, opzione “Put”) rispetto al prezzo di partenza. Nell'ambito della transazione il trader deve quindi stabilire solamente in che direzione si muoverà il corso di un bene specifico. Tale bene funge da cosiddetto valore di base per l'opzione binaria. Nel grafico sottostante il valore di base dell'opzione è rappresentato dalla coppia di valute Forex EUR/USD.

Il corso del valore di partenza allo scadere della durata dell'opzione è insomma il fattore decisivo per determinare se il trader guadagnerà del denaro o meno. Un breve riassunto delle possibilità renderà ancora più chiaro opzioni binarie cosa sono. Nel caso il trader abbia previsto in modo corretto l'andamento del mercato, l'opzione si troverà “in-the-money” e il broker gli corrisponderà un rendimento stabilito in precedenza. Per transazioni classiche il rendimento varia dal 65% all'85% della posta in palio, a seconda dell'operatore. In caso di perdita numerosi broker offrono un rimborso che ammonta fino al 15% del versamento, come protezione sulle perdite. Le transazioni con opzioni binarie sono già possibili a partire da un ammontare minimo per transazione tra i 10 e i 25 euro. Nella sezione dedicata al confronto tra broker è possibile trovare un riepilogo dettagliato per quanto riguarda l'ammontare minimo per transazione e le quote di rimborso di ogni operatore.

Rendite alte e rischi calcolabili

Nelle transazioni di opzioni binarie i rischi sono sempre circoscritti all'ammontare selezionato. Non si assiste a interruzioni premature a causa di oscillazioni di breve durata del corso, come avviene per le transazioni di atti, CFD e Forex. Il modo in cui il corso del bene scelto per la transazione si comporta durante la transazione è del tutto irrilevante. A contare è solo il corso al momento dello scadere dell'opzione. Un simile rischio, limitato e calcolabile, è secondo molti trader un grosso vantaggio delle opzioni binarie. Rendimenti interessanti, che arrivano fino all'85% (e che per tipi particolari di transazioni superano il 100%!) , possono essere ottenuti in tempi molto brevi. Così è possibile scegliere transazioni di opzioni binarie che durano solo una manciata di minuti: l'ideale per i trader più aggressivi e intraprendenti.

Diversi tipi di transazione e funzioni ulteriori

Ora che le domande fondamentali “Cosa sono opzioni binarie?” e “Come funzionano le opzioni binarie?” hanno ottenuto risposta, esaminiamo in dettaglio le molteplici possibilità per quanto riguarda i tipi di transazione e le funzioni ulteriori offerte nell'ambito delle transazioni con opzioni binarie.